L’importanza di impostare l’account per gli smartphone (e ricordare la password!)

diCristiano Silenzi

 

È nostra esperienza che molti clienti portino in negozio smartphone con il display rotto o molto danneggiato, la cui sostituzione è troppo costosa rispetto al valore del dispositivo. In questi casi intervenire per riparare il telefono non è conveniente! Ma come fare per recuperare i dati (foto, contatti, ecc.) al suo interno?

 

Quello che è possibile fare in questi sfortunati casi dipende da ciò che è stato fatto PRIMA di romperlo (o anche perderlo o subire un furto!).

Affinché sia possibile successivamente ridurre i disagi della sostituzione del telefono occorre verificare che sia stato correttamente impostato un ACCOUNT.

 

Che cos’è un account?

In tutti gli smartphone in circolazione, sia Android che Apple, viene richiesto l’inserimento di un account, cioè di una e-mail protetta da password, che viene proposto durante la prima configurazione.

Nei telefoni Android (come sono ad esempio i cellulari Samsung, Huawei, Oppo, Xiaomi, Sony, ecc.) si tratta di un account Gmail, si riconosce dal fatto che è una e-mail xxx@gmail.com mentre negli iPhone si chiama ID Apple e solitamente è una e-mail xxx@icloud.com (ma può essere impostato anche con altre e-mail esistenti).

Conoscere il proprio account e soprattutto la password vuol dire garantirsi la possibilità di recupero dati nel caso di un cambio di smartphone.

 

Perché è fondamentale impostare un account?

Se l’account è stato impostato e sono state attivate le procedure di backup (cioè di copia dei dati) sul cloud – icloud per Apple - (su uno spazio a cui si può accedere con account e password indipendentemente dallo smartphone), sarà possibile recuperarle in caso di rottura o smarrimento del telefono.

In questo caso basterà acquistare un altro telefono, metterlo in funzione impostando il proprio account e questo si riempirà nuovamente di tutti i dati salvati.

In caso invece di smarrimento, inoltre, si avrà il vantaggio che chi troverà quel telefono non potrà accedere alle informazioni personali al suo interno perché, se si trovano solo sul cloud, sarà possibile renderle inaccessibili dal telefono smarrito.

 

Dove si trova l’account? Come fare a sapere qual è?

Dicevamo che tutti gli smartphone dovrebbero avere un account. Per trovarlo occorre cercare tra le impostazioni dello smartphone. Nei dispositivi Android la schermata potrebbe essere diversa a seconda della versione Android che si utilizza o della marca del telefono, ma in linea di massima si trova piuttosto facilmente cercando la G di Google. Negli iPhone si trova sempre tra le Impostazioni, ID Apple.

 

Come sincronizzare le foto sul cloud/icloud

Android:

    Aprire l'app “Google Foto” sul telefono o tablet Android.

    Accedere all’Account Google.

    In alto a destra, toccare la tua foto del profilo o l'iniziale associata all’account.

    Selezionare “Impostazioni di Foto”.

    Attivare "Backup e sincronizzazione".

iPhone:

    Andare su Impostazioni e selezionare il proprio nome.

    Toccare iCloud.

    Toccare Foto, quindi “attiva Foto di iCloud”.

Questa operazione permette anche di risparmiare spazio nel telefono salvando le immagini nel cloud.

 

Come sincronizzare i contatti sul cloud/icloud

Android:

Aprire l'app "Impostazioni" sul telefono o tablet Android.

Toccare Google.

Attivare l'opzione” Backup e sincronizzazione automatici dei contatti” del dispositivo.

Scegliere l'account in cui salvare i contatti.

iPhone:

Andare nel menu Impostazioni > [proprio nome] > iCloud di iPhone

Assicurarsi che la levetta relativa alla sincronizzazione della voce Contatti sia attiva, altrimenti procedere facendo un tap su di essa.

 

Cosa si può recuperare con un backup adeguato

Nei dispositivi Android si possono fare backup anche delle app installate (ma occorrerà reinserire la password di accesso per ognuna), degli SMS, la cronologia delle chiamate, il calendario.

Anche nei dispositivi che montano sistema operativo iOS (Apple iPhone) si possono recuperare i backup delle app (senza password di accesso), SMS, cronologia e calendario.

 

Per il backup di WhatsApp consigliamo di leggere questo articolo:
https://riciclone.it/blogs/notizie/backup-di-whatsapp-ecco-come-evitare-la-perdita-di-tutti-i-file-e-chat

 

Conclusioni

Nel corso degli anni ci siamo resi conto che quella che è una nozione fondamentale sia in termini di sicurezza per la privacy che di risparmio in tempo e denaro, non è molto utilizzata e conosciuta dagli utenti.

Capita purtroppo che la scoprano quando è troppo tardi! Per questo ci teniamo ad informare i nostri clienti che è indispensabile conservare il proprio ACCOUNT e PASSWORD in un luogo sicuro (non nel telefono, ovviamente!) affinché sia sempre possibile avere il pieno controllo sul proprio dispositivo.

Invitiamo quindi a verificare subito se l’account sia stato correttamente inserito e avere la propria  password salvata, altrimenti eventualmente creare un nuovo account e una nuova password… prima che sia troppo tardi!

Liquid error: Could not find asset snippets/azexo-footer-scripts.liquid