Smartphone caduto in acqua? Ecco come farlo funzionare di nuovo

diCristiano Silenzi

Lo smartphone che finisce in acqua è l’incubo di chiunque. Che sia per disattenzione o per sfortuna, spesso succede che cada nella vasca da bagno, nella doccia o peggio ancora… nel water!

Il risultato può essere lo schermo nero, batteria che non si ricarica o peggio ancora che il telefono non si riaccenda più. Ma non darlo per spacciato subito, segui questi passaggi per farlo funzionare nuovamente.

Lo scopo è quello di far asciugare il liquido entrato nel dispositivo nel minor tempo possibile.

Le operazioni da NON svolgere assolutamente sono:

  • Non tentare di riaccenderlo subito. L’acqua potrebbe essere già sui circuiti e mandare così in tilt il telefono.
  • Non scuoterlo o sbatterlo, per evitare di far “muovere” l’acqua al suo interno.
  • Per lo stesso motivo non soffiarci dentro, potresti spingere l’acqua ancora più in profondità.
  • Non premere pulsanti.
  • Non usare phon o peggio ancora il microonde che con il calore potrebbe far esplodere la batteria dello smartphone.

Veniamo, quindi, a cosa invece è consigliabile fare velocemente:

  • Nel caso lo smartphone sia ancora acceso… spegnilo subito! Eviterai così eventuali cortocircuiti.
  • Togli tutto quello che puoi: cover, SIM, microSD e se riesci anche la batteria. Il telefono prenderà aria e si eviteranno ristagni. Se non riesci a togliere la batteria, portalo subito presso il nostro negozio, ti aiuteremo con l’assistenza.
  • Cercare di asciugare le parti bagnate con molta cura, evitando di strofinare o di spingere troppo forte per non rovinare circuiti.
  • Se possibile, aspirare delicatamente il liquido.
  • Posizionarlo in verticale per almeno 24/48 ore in un posto caldo ma non sopra una fonte di calore diretta. Andrà bene una finestra aperta e ben aerata d’estate o vicino ad un termosifone durante l’inverno.
  • Dopo questo tempo provare a ricaricarlo e riaccenderlo.

Se il telefono riprende a funzionare, cerca di monitorare il funzionamento nei giorni seguenti e testare bene audio, batteria touchscreen, ecc. Consigliamo di effettuare un backup dei dati immediatamente se non è stato fatto in precedenza, in modo da anticipare eventuali spegnimenti improvvisi dovuti alla successiva corrosione dei circuiti. Spieghiamo come farlo QUI e QUI per WhatsApp.

Nel malaugurato caso che lo smartphone non si riaccenda più, CONTATTACI IMMEDIATAMENTE per aiutarti ed eventualmente sostituire le parti rovinate dal liquido.