Smartphone surriscaldato? Scopri perché succede e come risolvere

diCristiano Silenzi

In queste giornate estive, capitano spesso clienti che ci chiedono come mai il loro smartphone diventi improvvisamente bollente. È normale che un telefono “scotti”?

Diciamo subito che, con le alte temperature, è probabile che un dispositivo si possa surriscaldare più del solito. È anche vero, però, che il caldo potrebbe non essere l’unico motivo di un surriscaldamento anomalo. Vediamo insieme quali sono le cause più probabili e, per ciascuna di esse, come risolvere il problema per evitare danni al telefonino.

Perché lo smartphone si surriscalda?

Il problema più frequente è, come dicevamo, l’eccessivo calore ambientale (e in questo periodo è probabile!) e l’esposizione diretta ai raggi solari che possono provocare danni irreversibili (ne abbiamo parlato anche qui: https://riciclone.it/blogs/notizie/smartphone-in-spiaggia-certo-ma-proteggilo-correttamente).

Un'altra motivazione che si tende a sottovalutare è quella delle app aperte sullo smartphone. Averne aperte troppe o troppo pesanti per il sistema, provoca sicuramente un aumento di temperatura del proprio telefono.

Virus o malware. Occhio a cosa installi e ai click che fai! Senza rendertene conto potresti avere nel tuo smartphone un malware che funziona in background sfruttando alcune applicazioni che si avviano senza che tu te ne accorga, sovraccaricando il processore che rimane così costantemente sotto stress.

Come risolvere il problema di un telefono che scotta?

Se hai individuato correttamente il motivo per cui lo smartphone è caldo, puoi scegliere la soluzione migliore per abbassare la temperatura. Piccolo spoiler: non metterlo in congelatore!

Il problema sono le alte temperature? Se si scalda troppo il telefono potrebbe spegnersi da solo, provocando la cosiddetta “heat-related death“, ovvero morte dovuta dal calore. Quindi, prima di tutto, evita più possibile l’esposizione alla luce diretta del sole e non lasciarlo in luoghi troppo caldi (come, ad esempio, l’auto parcheggiata al sole). Nel caso lo smartphone sia caldo, attento a non metterlo subito in luoghi troppo freddi, come sotto l’aria condizionata o peggio, nel frigo! Il repentino cambio di temperatura potrebbe peggiorare la situazione. Piuttosto mettilo all’ombra o vicino ad un ventilatore e lascia che si raffreddi da solo.

Ti sei accorto che hai troppe app aperte in contemporanea? Può succedere che apriamo la posta, clicchiamo su un link che apre un articolo in un browser, che apre un video e che poi clicchiamo per condividerlo su un social e via dicendo. Ti suona familiare? Ricordati di chiudere le app rimaste aperte in background e se occorre disattiva le impostazioni che non sono assolutamente necessarie, come il bluetooth e il GPS. Abbassa la luminosità e disattiva la rete dati in modo che la temperatura del telefono si abbassi progressivamente. Aiuta il tuo smartphone a raffreddarsi togliendo anche la cover e staccalo momentaneamente dalla presa di corrente se si sta caricando.

Nel caso il problema sia un virus o un malware richiedi l’aiuto di un professionista per rimuoverlo. Oltre al surriscaldamento, potrebbe portare problemi di privacy e condivisione dei dati personali. Non installare app di antivirus se non sei assolutamente certo della provenienza, potresti peggiorare la situazione!